SIMBA RIUNITE IMBALLAGGI INVESTE SULLA FAMIGLIA COME NUOVO MODO DI PENSARE L’IMPRESA

SIMBA RIUNITE IMBALLAGGI INVESTE SULLA FAMIGLIA COME NUOVO MODO DI PENSARE L’IMPRESA

Nasce nel basso veronese il nuovo concetto di azienda Era il 1° giugno 1989 quando iniziò l’attività di una piccola azienda, condotta da un ragazzo molto giovane, con tutte le difficoltà legate all’ingresso nel mondo dell’imprenditoria. Quella piccola impresa personale oggi è cresciuta fino a diventare un’azienda che opera con marchi importanti dei più diversi settori, dall’alimentare all’automotive. Con la crescita dell’azienda è aumentata anche la consapevolezza dell’indispensabile e fondamentale ruolo dell’appoggio della famiglia, di un padre disposto a sacrificarsi per garantire ai propri figli la possibilità di crescere professionalmente, di una madre sempre presente con il suo aiuto, di una sorella pronta a rinunciare ai propri sogni e di un fratello capace di dare in ogni occasione massima fiducia. Si apre infatti con un emozionante discorso di mamma Lucia il meeting aziendale di questo nuovo anno. Nessun discorso smielato o costruito, piuttosto una genuina e a tratti divertente narrazione capace di mostrare il lato umano di una realtà aziendale partita da zero, o meglio da tante buone intenzioni e anche da qualche divergenza di opinioni perché si sa, mica sempre in casa si è tutti d’accordo. “E’ ora che si cominci a portare alla luce quello che è il ruolo dell’ambiente familiare nel successo di un’azienda” – dice Simone Baratella, titolare della Simba Riunite Imballaggi con la sorella Silvia – “il 2013 sarà un anno chiave in tal senso – prosegue – i nostri sforzi saranno volti a far sì che tutti i nostri collaboratori e dipendenti vivano in prima persona questo sentire e allo stesso tempo agiremo per permettere alle loro famiglie di entrare in diretto contatto con quello che è il lavoro di genitori e figli”. “Ci sembra giusto che, come i nostri bambini possono vedere dove e come lavoriamo noi, così anche i figli dei nostri collaboratori possano avere la possibilità di capire quale ruolo riveste il loro padre o la loro madre e come questo sia fondamentale per il buon andamento dell’intera azienda” – prosegue Silvia Baratella. Sempre nel corso di questo primo meeting che ha aperto il nuovo anno aziendale, è stata presentata un’iniziativa strettamente legata al nuovo indirizzo scelto dall’impresa di Angiari, il giornale aziendale “Il Re Leone”, pensato per avvicinare tutti coloro che sono o entreranno in contatto con l’azienda Simba Riunite Imballaggi alle storie di vita vissuta che hanno definito il carattere di realtà imprenditoriali forti e ancora viste come entità distanti dal vivere quotidiano. Nel primo numero, in stampa proprio in questi giorni, si parlerà ad esempio di Melegatti, celebre azienda dolciaria veronese, sorta proprio dalle forze di una famiglia, così come si affronteranno tematiche sociali tra cui il sostegno della famiglia Baratella alla Onlus di Don Gianluca, con sede in località Palesella a Cerea, realtà nata proprio per dare una famiglia a chi non l’ha mai avuta o non l’ha più. Tante le notizie e gli approfondimenti, uno solo il fil rouge che condurrà periodicamente i lettori a conoscere le “storie vere”, fatte di fatiche e difficoltà, ma alla fine segnate da un prezioso supporto, quello della famiglia.

http://www.veronacomunica.it/leggi_news.php?id=33655